Le Cure

Le cure termali di Acqui Terme sono classificate dal Servizio Sanitario Nazionale a livello di Prima Categoria Super. Grazie alla presenza secolare, se non millenaria, di un ambiente di cura termale che, famoso per i fanghi terapeutici, è anche di notevole importanza per i suoi trattamenti inalatori, per le piscine vascolari e riabilitative, per le cure ginecologiche, per quelle di riabilitazione motoria e respiratoria.

Ogni cittadino italiano ha diritto ad un ciclo di terapie termali all’anno a carico del Servizio Sanitario Nazionale presentando la sola ricetta del medico di famiglia indicante la diagnosi e il tipo di cura convenzionato.
Su tale ricetta viene pagato solo il ticket di €50,00 fino ai 65 anni. Oltre i 65 anni e sotto i 6 anni (fino ad un reddito globale di 36.152 euro) si pagano solo €3,10.

Per qualsiasi tipo di informazione o richiesta:
TERME DI ACQUI SpA

Viale Einaudi, 6 – 15011 ACQUI TERME (AL)
Telefono 0144 324390 – Fax 0144 356007
ore 8,00/13,00 – 15,00/18,00 (dal martedì al venerdì

 info@regietermeacqui.it
 www.regietermeacqui.it
 info@lagodellesorgenti.it
 www.lagodellesorgenti.it
 

Cure convenzionate con il S.S.N.

-vai al menu-

MALATTIE REUMATICHE
Osteoartrosi ed altre forme degenerative (artrosi primaria o secondaria a traumatismi, localizzata o diffusa)
Reumatismi extra-articolari (periartrite della spalla, tendiniti, reumatismi muscolari, fibromialgie, lombalgie, cervicalgie, ecc.)

TERAPIA TERMALE INDICATA
Fanghi con bagni terapeutici (oppure in caso di controindicazione alla fangoterapia)
Bagni terapeutici

MALATTIE O.R.L.
Rinopatia vasomotoria
Faringolaringiti croniche Sinusiti croniche
Stenosi tubariche
Otiti catarrali croniche
Otiti croniche purulente non colesteatomatose

TERAPIA TERMALE INDICATA
Cure inalatorie
Ciclo di cura per sordità rinogena

MALATTIE DELLE VIE RESPIRATORIE
Sindromi rinosinusitiche-bronchiali croniche
Bronchiti croniche semplici o accompagnate a componente ostruttiva (con esclusione dell’asma e dell’enfisema avanzato, complicato da insufficienza respiratoria grave o da cuore polmonare cronico)

TERAPIA TERMALE INDICATA
Cure inalatorie
Ciclo integrato ventilazione polmonare

MALATTIE GINECOLOGICHE
Sclerosi dolorosa del connettivo pelvico di natura cicatriziale e involutiva Leucorrea persistente da vaginiti croniche aspecifiche o distrofiche

TERAPIA TERMALE INDICATA
Irrigazioni vaginali con bagno (oppure in caso di controindicazioni al bagno)
Irrigazioni vaginali

MALATTIE VASCOLARI
Postumi di flebopatie di tipo cronico (varici e loro complicanze, stato post-flebitico recente e postumi di flebite, turbe venose congestizie, linfedema, ecc.)

TERAPIA TERMALE INDICATA
Ciclo di cure per vasculopatie periferiche

LA RICETTA MEDICA

-vai al menu-

Ogni cittadino italiano ha diritto ad un ciclo di terapie termali all’anno a carico del Servizio Sanitario Nazionale presentando la sola ricetta del medico di famiglia indicante la diagnosi e il tipo di cura cure1 convenzionato. Su tale ricetta viene pagato solo il ticket di 50 euro fino ai 65 anni. Oltre i 65 anni e sotto i 6 anni (fino ad un reddito globale di 36.152 euro) si pagano solo 3,10 euro.

Ai fini della validità per il S.S.N. della prescrizione di cure termali è fondamentale che la ricetta mutualistica riporti, oltre alla prestazione terapeutica, la diagnosi relativa espressa in modo esatto anche se semplificato. Per questo, considerando le cure che le Terme di Acqui hanno in convenzione con il S.S.N.,
  • per: CICLO DI FANGHI CON BAGNI TERAPEUTICI oppure CICLO DI BAGNI TERAPEUTICI può bastare, per entrambi, come diagnosi: osteoartrosi o reumatismi extra articolari;
  • per: CICLO DI CURE INALATORIE basta che la diagnosi di pertinenza otorinolaringoiatrica o pneumologica venga espressamente riportata come “cronica” (esempio: faringolaringite cronica, sinusite cronica, etc.) escludendo dalle indicazioni le forme asmatiche e l’enfisema grave (da specificare!). E’ accettabile anche la diagnosi di rinopatia vasomotoria;
  • per: CICLO DI CURA PER LA SORDITÀ RINOGENA è ugualmente opportuno associare “cronica” alla naturale diagnosi di otite catarrale. E’ accettabile anche la diagnosi di stenosi tubarica;
  • per: CICLO INTEGRATO DI VENTILAZIONI POLMONARI valgono i consigli espressi per le cure inalatorie e bastano indicazioni diagnostiche di bronchite cronica o B.P.C.O. (bron-copneumopatia cronica ostruttiva);
  • per: IRRIGAZIONI VAGINALI indicare la diagnosi “vaginite cronica”;
  • per: IRRIGAZIONI VAGINALI CON BAGNO indicare la diagnosi “annessite cronica”;
  • per: CICLO DI CURA PER VASCULOPATIE PERIFERICHE è elettiva l’indicazione di “postumi di flebopatie croniche”.

 

PRENOTAZIONE E ACCETTAZIONE

-vai al menu-

IL CLIENTE DOVRÀ PRESENTARSI ALL’ACCETTAZIONE MUNITO DI:
1) ricetta medica emessa dal medico curante dell’A.S.L. di residenza compilata secondo le modalità di pagina 20 e con eventuali esenzioni ticket indicate nell’apposita casella.
2) tessera magnetica Terme di Acqui se già in possesso.

Servizio WELCOME: con questo servizio la clientela privata e gli assistiti con prescrizione A.S.L. possono prenotare l’orario per la fangoterapia tra quelli messi a disposizione con inizio ogni lunedì. La prenotazione può essere effettuata telefonando con un adeguato anticipo, almeno 20 giorni prima dell’inizio del turno, al numero 0144 324390 (interno1), ore ufficio 8.00/13,00- 15,00/18,00 dal martedì al venerdì (escluso tassativamente lunedì e sabato).
Nei giorni di sabato e lunedì le operazioni di accettazione e le visite mediche verranno effettuate dalle ore 7.00 alle 11.30. Per i gruppi si potranno concordare ammissioni anche per il pomeriggio del sabato.
– Per assicurare il servizio più adeguato e confortevole si suggerisce ai Clienti di:

  1. 1) arrivare il sabato o il lunedì – in questo giorno, se si effettuerà “fangoterapia”, sarebbe opportuno non giungere dopo le ore 9.00;
  2. 2) prenotare l’albergo almeno 20 giorni prima dell’inizio del turno.

– La clientela che effettua un secondo o più cicli di cure nell’anno solare – in periodi distanziati – ha diritto ad uno sconto del 25% sulla tariffa unitaria (escluse le cure estetiche) e alla visita medica gratuita, non cumulabile con altre agevolazioni.
Non vengono effettuati rimborsi su cure in abbonamento eventualmente non usufruite.
– I Medici esercenti la professione possono usufruire nell’anno solare di un ciclo di cure termali gratuite.

Per qualsiasi tipo di informazione o richiesta:
TERME DI ACQUI SpA

Viale Einaudi, 6 – 15011 ACQUI TERME (AL)
Telefono 0144 324390 – Fax 0144 356007
ore 8,00/13,00 – 15,00/18,00 (dal martedì al venerdì
 info@regietermeacqui.it
 www.regietermeacqui.it
 info@lagodellesorgenti.it
 www.lagodellesorgenti.it